Suggerimenti per la pesca autunnale: la corsa autunnale

Dopo l’inverno, la primavera e l’estate, l’autunno è il mio periodo preferito per stare in acqua. La verità è che pescherò ovunque, in qualsiasi momento, ma se dovessi scegliere il mio preferito sarebbe senza dubbio, la pesca a caduta.

Pesca nella Corrente del Golfo

È il periodo dell’anno in cui la Corrente del Golfo si avvicina così tanto da portare specie di pesci pelagici che normalmente non vediamo. Bonito, False albacore, tonnetto striato, mahi-mahi e altri arrivano sulla costa dove sono di facile accesso. Non sono necessarie lunghe passeggiate al largo, è sufficiente uno skiff e la pesca autunnale può essere facilmente effettuata dalla riva.

I pesci cadono ai tuoi piedi

Il bunker di arachidi arriva in piena forza e questo rende affamato il pesce azzurro. Si stanno preparando per la migrazione, quindi mangiano senza sosta. Sono aggressivi e colpiscono praticamente qualsiasi popper, plug, esca morbida o viva e quasi tutto ciò che vola davanti ai loro volti. Il vento dell’est su una spiaggia che guarda a oriente li mette ai miei piedi, e si passa più tempo a pescare che a lanciare.

Bass Fishing in autunno

Ma il re è il basso striato. Stanno studiando per la loro migrazione a casa a Chesapeake. Si esibiranno su un quarto di luna e si sposteranno sulle grandi lune. Calcola il tempo della tua pesca alla spigola in modo da raggiungere le baie sui quarti e i punti sulle lune piene e nuove. Alcuni dei pesci più grandi della stagione vengono catturati durante la corsa autunnale, ed è emozionante catturare molti piccoli pesci e avere una possibilità di vincere un premio.

Questi suggerimenti per la pesca autunnale dovrebbero aiutarti a raggiungere il tuo limite. In otto brevi settimane il pesce sarà sparito. Le cose si calmano per un po’ sotto le mosche della neve e gli stagni ghiacciati. Ma durante la corsa autunnale tutto va a gonfie vele e ci sono molti pesci diversi da catturare. Facciamo duro prima di tornare a casa!


Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *