Tipi di dispositivi di galleggiamento personali: scegliere il PFD giusto

Scegliere i PFD giusti da avere a bordo per le imminenti avventure nautiche non è complicato. Se sei nuovo alla nautica, è importante capire che la Guardia Costiera degli Stati Uniti divide i tipi di dispositivi di galleggiamento personali in cinque diverse categorie. Impariamo quali tipi di PFD sono destinati ad attività e situazioni specifiche (corpi idrici offshore, nearshore o interni).

Tipo I: giubbotto di salvataggio offshore

Un PFD di tipo I è progettato per mare aperto, mare mosso e acque remote, dove i soccorsi potrebbero essere lenti. Mentre un giubbotto di salvataggio di tipo I è più voluminoso rispetto a un PFD di tipo II o di tipo III, i giubbotti di salvataggio di tipo I sono progettati per girare chi lo indossa privo di sensi a faccia in su nell’acqua. Sono richiesti avere almeno 22 libbre di galleggiamento.

Tipo II: giubbotto vicino alla costa

I PFD nearshore di tipo II offrono un minimo di 15,5 libbre di galleggiamento e sono utilizzati per le escursioni in barca vicino alla costa. I PFD di tipo II sono meno ingombranti dei PFD di tipo I e sono progettati per acque interne o costiere protette dove le possibilità di soccorso immediato sono buone. Sebbene i giubbotti di salvataggio di tipo II possano girare a faccia in su alcuni portatori privi di sensi, non sono destinati ad acque agitate o al largo.

Tipo III: aiuti alla flottazione

Questo tipo di PFD è spesso utilizzato da wakeboarder, sciatori d’acqua, surfisti e come dispositivo di galleggiamento personale per il kayak a causa di un design più aderente. Come i PFD di tipo II, anche i PFD di tipo III sono destinati ad acque calme dove il salvataggio sarebbe rapido e sono progettati per avere un minimo di 15,5 libbre di galleggiamento; tuttavia, non sono progettati per girare a faccia in su chi li indossa privo di sensi.

Tipo IV: dispositivo lanciabile

I PFD di tipo IV sono progettati per essere trattenuti, anziché indossati, dall’utente. Offrono un minimo di 16,5 libbre di galleggiamento. Un dispositivo di galleggiamento di tipo IV è un equipaggiamento di sicurezza per la nautica che viene spesso definito “lanciabile” e in genere assume la forma di un anello o di un cuscino piatto che può essere lanciato a una persona che atterra inaspettatamente in acqua.

Tipo V: dispositivo per uso speciale

Questi sono tipi di dispositivi di galleggiamento personali per uso speciale, che sono spesso combinati in cappotti di galleggiamento, giubbotti da rafting, tute da ponte e imbracature per tavole a vela. Anche la maggior parte dei dispositivi di galleggiamento personali gonfiabili o dei dispositivi di galleggiamento personali gonfiabili automatici sono classificati come PFD di tipo V. I PFD di tipo V devono essere indossati durante la navigazione per soddisfare i requisiti minimi della guardia costiera degli Stati Uniti e avere una galleggiabilità minima compresa tra 15,5 e 22 libbre. per adulti.

Verificare che tutti i giubbotti di salvataggio siano approvati dalla Guardia Costiera degli Stati Uniti, siano in buone condizioni, si adattino correttamente, seguano i requisiti di dimensioni e peso sull’etichetta (in altre parole, avere le corrette dimensioni del dispositivo di galleggiamento personale per adulti e dispositivi di galleggiamento personale per bambini per tutti a bordo) e indossarli.

Ora che sai come seguire al meglio sicurezza nautica pratica scegliendo il PFD giusto per le diverse situazioni, iscriviti a un corso di sicurezza per la nautica da diporto o a un corso di navigazione sicura nella tua zona.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *