Tre differenze con le aste di presa Split

Come per molti aspetti degli attrezzi da pesca, le preferenze personali giocano un ruolo importante. Ad esempio, quando si confrontano le canne a presa divisa con il tipo standard di canne a presa piena, ci sono ragioni che possono influenzare la selezione del pescatore. Ecco alcuni fattori che possono aiutarti a decidere se le canne da pesca con impugnatura divisa sono adatte a te.

1. Riduzione del peso

Le aste di presa divise mancano parte dell’impugnatura e hanno più del “bianco” (componente dell’asta interna) esposto. Una presa completa può pesare diverse once in più, ma si somma nel tempo e centinaia di lanci. Il costruttore di canne, Mike Woodward di Woody’s Custom Rods, preferisce le canne da pesca con impugnatura divisa per quasi tutte le sue canne perché “è più leggero e facile da lanciare e lavorare per una lunga giornata.

2. Sensibilità

La giuria è ancora qui fuori. In un articolo Bassmaster di Mark Hicks, Kevin VanDam è convinto che con una maggiore quantità di blank esposto, la sensibilità aumenta. Ma il pescatore professionista David Fritts preferisce ancora le impugnature a tutta lunghezza per il suo stile di pesca.

3. Precisione

Woodward ritiene anche che le canne da pesca con impugnatura divisa abbinate a un baitcaster aiutino la sua precisione soprattutto in situazioni come cercare di saltare le esche sotto i moli. Ma solo per lanciare esche più grandi su lunghe distanze, afferrerà una presa completa.

A volte le differenze tra le attrezzature da pesca possono essere sottili e specifiche per specie o situazione. Ad esempio, ho letto di alcuni pescatori a cui piace il modo in cui le canne con impugnatura divisa possono essere utili se ti infili sotto il braccio per le fasi finali dell’atterraggio di un grosso pesce. Altre volte, le differenze sono solo estetiche. Ma se ha un bell’aspetto e ti piace la sensazione, continuerai a fare il casting. E questo è il punto, giusto?

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *