Una guida per principianti a Crappie e Crappie Fishing

I Crappie sono i membri più caratteristici e più grandi della famiglia dei Centrarchidae dei pesci luna. Ci sono due specie, crappie nero (Pomoxis nigromaculatus) e crappie bianco (Pomoxis annularus). La pesca del crappie è molto popolare, poiché entrambe le specie sono considerate ottimi pesci da cibo e pesci sportivi e hanno una carne bianca e dolce a scaglie. I crappie sono abbondanti in molti luoghi e i limiti della cantra sono spesso liberali. Ove consentito, quando si pesca il crappie non nuoce tenere un lotto per un delizioso pasto in padella.

Identificazione

Il crappie nero e il crappie bianco vanno dall’oliva argenteo al bronzo con macchie scure; sul crappie nero le macchie sono disposte in modo irregolare invece di apparire in sette o otto bande verticali come nel crappie bianco. Entrambe le specie sono compresse lateralmente e dal corpo profondo. Il modo migliore per differenziare le due specie è contare le spine della pinna dorsale, poiché il crappie nero di solito ne ha sette o otto, il crappie bianco sei.

Habitat

Il crappie nero preferisce acque più fresche, più profonde e più limpide con una vegetazione acquatica più abbondante rispetto al crappie bianco. Ciò include laghi ancora arretrati, paludi, insenature, ruscelli, laghi e stagni. Il crappie bianco si trova negli stagni dei torrenti, nei torrenti a flusso lento, nelle pozze dal fondo sabbioso e fangoso, nei fiumi da piccoli a grandi, nei laghi e negli stagni. Preferiscono acque meno profonde e possono tollerare acque più calde, più torbide e leggermente alcaline. Di solito si trovano vicino a pendii, legname in piedi, copertura cespugliosa o altra copertura artificiale.

Comportamento di raggruppamento

Poiché entrambe le specie si riuniscono, è probabile che un pescatore che si imbatte in un crappie ne trovi altri nelle vicinanze. Sono particolarmente attivi la sera e la mattina presto e rimangono attivi durante l’inverno.

Cibo

I piccoli pesciolini costituiscono una parte importante della dieta dei pesci adulti e consumano gli avannotti di molte specie di selvaggina. Nei bacini idrici meridionali, il ventriglio o l’alosa sono i principali foraggi e negli stati settentrionali gli insetti sono dominanti. Si nutrono durante l’inverno e sono molto attivi sotto il ghiaccio.

Nozioni di base sulla pesca di Crappie

  • I crappie sono per lo più mangiatori di pesciolini e i pesciolini si nascondono intorno a qualsiasi tipo di cespuglio o erbacce per evitare di essere mangiati. La chiave per catturare il crappie è concentrarsi sulla pesca ovunque si nascondano i pesciolini. Ciò include anche alberi caduti, cespugli, vecchi moli, erbacce allagate o banchi ricoperti di muschio, oltre a barche distrutte, banchine e cespugli piantati. Quando questi non danno i loro frutti, prova ad andare alla deriva con il vento o a trainare lentamente attraverso un lago, facendo solcare un pesciolino a diverse profondità finché non incontri un branco di crappie vagabondi.
  • I piccoli pesciolini vivi sono esche crappie popolari. Sebbene i crappie siano raramente catturati su vari plug (occasionalmente su un’esca di superficie o su un crankbait), l’unico artificiale che paga regolarmente è un piccolo jig leadhead con un corpo di plastica morbida che ricorda un pesciolino. Il trucco è pescare molto lentamente. Le maschere che pesano da 1/64 a 1/16 di oncia sono spesso migliori di quelle più pesanti e ciò richiede l’uso di una linea leggera.
  • I pescatori di Crappie utilizzano principalmente mulinelli da spinning o spincasting ultraleggeri dotati di linea di prova da 4 o 6 libbre e canne lunghe da 5 a 5 1/2 piedi. Anche le canne da mosca, le canne telescopiche in fibra di vetro e i pali di canna sono popolari.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *